Festival delle Scuole 2014

Festival delle Scuole 2014

martedì 20 maggio

ore: 17:00
La rabbia
Scuola Primaria L. Fantini 
ore: 20:00
Chaos in fabula
I.S.I. G. Bruno - gruppo danza e gruppo teatro
Io sono
I.I.S. E. Mattei
 

posto unico: 6,00 €

ore: 17:00
La rabbia
Scuola Primaria L. Fantini 
 
ore: 20:00
Chaos in fabula
I.S.I. G. Bruno di Budrio (BO) - gruppo danza
con Sara Bartolini, Giada Bellini, Davide Campelli, Stefano Campelli, Nicole Deiana, Martina Franceschiello, Stella Moretti, Wissem Ouhabi Benedetta Rosini, Margherita Rossi
coreografie di Mario Cocetti, Ambra Gieri, Emilia Martinci, Riccardo Ruiba, Martina Stivani
aiuto regia Martina Stivani
Regia di Emilia Martinci
 
Biancaneve è veramente buona? Perché la bella addormentata non si vuole svegliare? Il gatto con gli stivali è proprio un gatto? In una dimensione dove, citando il regista Sorrentino, hanno tutti ragione e il confine fra realtà e finzione praticamente non esiste, ci chiediamo se il mondo delle favole sia destinato in modo definitivo a chiudersi nella casa del Grande Fratello o sul palco di X Factor o a perdersi in Facebook o Twitter. Purtroppo neanche Hello Kitty può aiutarci a trovare una risposta.
 
Chaos in fabula
I.S.I. G. Bruno di Budrio (BO) - gruppo teatro
con Isidora Andjus, Tommaso Bacchi Reggiani, Lea Biavati, Nadia Bichri, Riccardo Bonaga, Matteo Borghesan, Marta Borrelli, Niko Cesari, Martina Casella, Antonietta Chirico, Massimo Covino, Federica De Cristofaro, Alessandro De Meo, Maria Chiara De Vito, Edoardo Fontana, Diego Franceschi, Arianna Gabusi, Matilde Galli, Federica Gianfrancesco, Federica Gnudi, Francesca Liuzzi, Carlo Mainardi, Teresa Margherita, Benedetta Massarenti, Dario Moroni, Angelica Parini, Francesco Piscitelli, Manuel Poggi, Claudia Pulcini, Benedetta Rosini, Tommaso Sassatelli, Stefano Sorghini, Fiorella Tagliatori
Regia di Giulia Franzaresi
 
Ingredienti: un ragazzino sveglio e pestifero; una mamma frettolosa; due zie un po’ suonate; televisione.
Prendete la mamma, e fate in modo che lasci il ragazzino dalle zie rintronate perché lo accudiscano. Piazzate zie e ragazzino davanti alla televisione. Lasciate riposare qualche minuto e il risultato sarà una sequenza folle di personaggi televisivi che si intrecciano ai personaggi delle fiabe più celebri, politici corrotti che giungono al potere grazie a gatti mugnai, nonne rifatte che sembrano più giovani delle nipoti, guerre tra principesse a suon di insulti e molto altro ancora. Il ricordo lontano delle fiabe, così come ce le raccontavano da bambini, unito a quello che (ahinoi) ci viene propinato quotidianamente dalla babysitter più economica di tutti i tempi: la televisione.
 
Io sono
I.I.S. E. Mattei di San Lazzaro di Savena
con Sirah Addone, Silvia Anderlini, Daniela Anderlini , Angelo Buscemi, Daniele Buzzi,Lavinia Cervellati, Gabriele Cioli, Rebecca Chieregatti, Martina Dall’Oppio, Simona Ditcov, Lorenzo Franceschini, Vito Enrico Fanizzi, Nicolò Ferrari, Massimiliano Federici, Valeria Grandi, Roberta Grandi, Bianca Marzolo, Ludovica Roberti, Anna Vignoli, Agnese Zocco, Elisa Zambonelli, Lorena Zylify
aiuto regia: Domenico Samele
Regia di Andrea Paolucci
 
«L'adolescenza è quell'età in cui i ragazzi non sanno se continuare a picchiare le ragazze o cominciare a baciarle» (Gene Wilder).
«Gli adolescenti si lamentano che non c'è niente da fare, poi stanno fuori tutta la notte a farlo» (Bob Phillips).
«Un ragazzo è, di tutte le bestie selvagge, la più difficile da trattare» (Platone).
«Non ci sono brave ragazze che si comportano male, solo cattive ragazze che sono state scoperte» (Mae West).
 
Chi sono? Sono in mezzo a noi, sugli autobus, per strada, li sentiamo vociare nei cinema e nei pub, li vediamo spudorati e ritoccati sui social e avvinghiati ad orsetti di pezza nelle loro camerette. Sono più grandi di quanto pensiamo e più piccoli di quanto non pensino eppure capita spesso di sentirli coetanei, qualunque età noi possiamo avere. Combattono, perdono, resuscitano e ripartono. Si nascondono, si esibiscono, si maledicono e si amano. E sopravvivono, in perenne equilibrio tra quello che sono e quello che vogliono far credere di essere. Io sono è un viaggio in 10 tappe, una via crucis tra i modi di essere adolescenti oggi, tra linguaggi multimediali e gergalità bolognesi, tra volgarità gratuite e sublimi squarci di pura poesia.

 

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202